COMUNICATO STAMPA
RUNIC/IT/27/04
Lunedì, 15 novembre 2004

 

Dichiarazione del Portavoce del Segretario Generale sul Rapporto Finale della Commissione di Inchiesta su Srebenica



Dichiarazione attribuibile al Segretario Generale delle Nazioni Unite:

Il Segretario Generale accoglie con favore le conclusioni delle autorità della Repubblica Srpska circa il Rapporto finale della Commissione di inchiesta su Srebrenica, sottolineando in particolare le condoglianze espresse ai parenti delle vittime e le scuse formulate per la tragedia che avvenne a Srebrenica.

Le autorità della Repubblica Srpska e la Commissione di inchiesta sugli eventi accaduti a Srebrenica e dintorni tra il 10 e il 19 luglio 1995 hanno creato un modello, un approccio per confrontarsi con il doloroso passato della guerra, affrontando la verità sugli eventi accaduti durante il conflitto in Bosnia-Erzegovina. Questo atto coraggioso contribuisce a creare fiducia reciproca tra la gente in Bosnia-Erzegovina e incoraggia il processo di riconciliazione.

Il Segretario Generale si aspetta che le informazioni contenute nel Rapporto della Commissione su Srebrenica insieme all’impegno assunto dal governo della Repubblica Srpska di tradurre in giustizia tutti coloro che commisero crimini di guerra abbiano ora un seguito concreto.

Il Segretario Generale esprime l’auspicio che il Rapporto della Commissione di inchiesta su Srebrenica apra la via a un più ampio processo volto ad accertare i crimini di Guerra compiuti e incoraggi le autorità della Bosnia-Erzegovina ad avviare il processo che permetterà lordi guardare con serenità agli eventi del passato.

* * *

 
 Indietro