COMUNICATO STAMPA
RUNIC/IT/31/04
Bruxelles, Giovedì 18 novembre 2004

 

 

Dichiarazione del Segretario Generale delle Nazioni Unite sul Protocollo di Kyoto



Nairobi- Sono molto lieto di annunciare che oggi ho ricevuto lo strumento di ratificazione della Federazione Russa per il Protocollo di Kyoto del 1997 alla Convenzione quadro delle Nazioni Unite sul cambiamento climatico. Esprimo il mio apprezzamento verso il Presidente Putin e la Federazione Russa per avere così consentito l’entrata in vigore del Protocollo entro 90 giorni da oggi, vale a dire il 16 febbraio 2005.

Si tratta di uno storico passo avanti nella battaglia che il mondo sta ingaggiando contro questa minaccia, che è davvero globale. Soprattutto, oggi si chiude un lungo periodo di incertezza. I paesi che hanno ratificato il Protocollo, e che hanno cercato di ridurre le emissioni di gas ad effetto serra già prima dell’entrata in vigore del Protocollo, sono da adesso legalmente obbligati nella loro azione. Le imprese che hanno esplorato nuove soluzioni di tecnologie pulite hanno ricevuto oggi un segnale forte sul potenziale valore di mercato dei loro prodotti e servizi. La comunità finanziaria e l’industria delle assicurazioni, infine, che hanno tentato di determinare un prezzo dei rischi legati al cambiamento climatico, hanno ora una base più solida per i loro processi decisionali in materia di incentivi e prestazioni da parte delle imprese.

Incombe a tutti gli stati l’obbligo di fare il massimo per contrastare il cambiamento climatico ed evitare che esso comprometta gli sforzi volti a raggiungere gli obiettivi del Millennio dello sviluppo. Voglio quindi avvalermi di questa opportunità per sollecitare I paesi industrializzati che non abbiano ancora ratificato il Protocollo a farlo presto e a sforzarsi di ridurre le loro emissioni nocive.

Gli Stati signatari della Convenzione sul Cambiamento Climatico si incontreranno a Buenos Aires dal 6 al 17 dicembre. Mi auguro che coglieranno le promettenti opportunità che questo significativo sviluppo di oggi ha aperto.

 

* * *

 
 Indietro